FAQ

Acciaio

Risultati: 10

Come identificare un imballaggio costituito da plastica, carta e acciaio?

Ultima modifica il 03/06/2021

Un imballaggio così costituito è un imballaggio composto. Per l’identificazione del materiale, si deve prevedere la C/materiale prevalente + numero associato all’accoppiamento plastica, carta e acciaio. Poiché la decisione 129/97/CE non prevede alcuna numerazione associata a questo accoppiamento, si suggerisce di adottare la numerazione “86”, ovvero la prima numerazione disponibile

Si può usare la parola “metalli” al posto di acciaio e alluminio?

Ultima modifica il 28/05/2021

Il testo di legge indica esplicitamente che su tutti gli imballaggi (B2B e B2C) siano riportate le identificazioni dei materiali mediante la decisione 129/97/CE. Gli imballaggi destinati ai consumatori finali devono inoltre prevedere le indicazioni sul corretto conferimento in raccolta. CONAI suggerisce di indicare chiaramente la famiglia di materiale prevalente dell’imballaggio, che

L’etichettatura ambientale deve seguire necessariamente dei codici colore?

Ultima modifica il 14/02/2021

Dal punto di vista grafico e dei colori dell’etichettatura, non vi sono disposizioni da seguire obbligatoriamente. Se invece si vuole progettare una etichetta ambientale colorata, al fine di armonizzare e omogeneizzare le indicazioni al cittadino, CONAI consiglia come linea guida di riferimento per la scelta dei colori dell’etichettatura ambientale, quella

Come si identifica un tappo in acciaio con guarnizione in plastica che ha peso < 5% del peso totale del tappo?

Ultima modifica il 28/05/2021

In questo caso, poiché il materiale secondario è < 5% del peso totale del tappo, questo può essere considerato alla stregua di un imballaggio monomateriale. Pertanto avrà codifica FE 40.

Come etichettare una bomboletta aerosol in alluminio, provvista di erogatore in plastica (PP) non separabile manualmente, e di un tappo in plastica (HDPE)?

Ultima modifica il 28/05/2021

Dovrà prevedere obbligatoriamente: La codifica identificativa del materiale come da Decisione 129/97/CE, del corpo principale, vale a dire della bomboletta aerosol, cioè ALU 41;La codifica identificativa del materiale come da Decisione 129/97/CE del tappo separabile manualmente, cioè HDPE 2;Le indicazioni sulla raccolta della bomboletta aerosol (es. Raccolta alluminio) e del

Il produttore è tenuto a seguire uno stile grafico per l’etichettatura ambientale?

Ultima modifica il 14/02/2021

Chi si occupa della grafica e della forma dell’etichettatura ambientale ha libertà di scelta sullo stile grafico, sulla forma e sui colori dell’etichettatura ambientale: la norma non dispone formule precise ma raccomanda che gli imballaggi siano opportunamente etichettati, con una visione volta al raggiungimento dell’obiettivo. Ovviamente si presuppone che, oltre

Per la codifica identificativa del materiale, si può utilizzare il simbolo rappresentato da tre frecce a forma di triangolo che contengono il codice alfanumerico come da Decisione 97/129/CE, o altri simboli?

Ultima modifica il 02/07/2021

L’identificazione del materiale di imballaggio, non prevista obbligatoriamente fino al 26 settembre 2020, è stata ampliamente adottata dalle aziende negli anni, attraverso diverse modalità previste dai vari riferimenti esistenti. Ad esempio, numerosi imballaggi sono stati etichettati con i simboli che fanno riferimento al report CEN/CR 14311 (vale a dire il