FAQ

Plastica

Risultati: 66

Dove conferire un tappo costituto da sughero/legno e plastica?

Ultima modifica il 06/08/2021

Nel caso di un imballaggio composto, costituito prevalentemente da sughero/legno con plastica (>5%), si segnala che l’Allegato VII non prevede codifiche identificative per questo tipo di imballaggi, pertanto si consiglia di adottare la codifica identificativa degli imballaggi in sughero/legno. In merito alle indicazioni per il conferimento dell’imballaggio a fine vita,

Le codifiche alfa-numeriche per gli imballaggi costituiti da materia prima vergine sono le stesse anche per gli imballaggi con materia prima seconda (materiale riciclato)?

Ultima modifica il 03/06/2021

Le codifiche identificative del materiale ai sensi della decisione 129/97/CE sono le stesse sia per gli imballaggi costituiti da materia prima vergine, sia per quelli costituiti da materiale riciclato (o materia prima seconda). Nel caso di imballaggi costituiti da plastica riciclata si può volontariamente far riferimento alla norma UNI 10667-1

Nel caso di polimeri diversi da quelli esplicitati nella decisione, il numero “7” va indicato prima o dopo l’abbreviazione del polimero?

Ultima modifica il 03/06/2021

Mentre per le altre codifiche la Decisione 129/97/CE riporta prima l’abbreviazione e poi il numero, nel caso di polimeri diversi da quelli esplicitati dalla Decisione l’obbligo è di apporre il numero 7. L’abbreviazione del polimero è volontaria, pertanto non c’è una regola specifica da seguire. Al fine di fornire informazioni

Come etichettare un imballaggio costituito da polietilene lineare a bassa densità?

Ultima modifica il 03/06/2021

Gli imballaggi in polietilene lineare a bassa densità sono identificati con la stessa codifica del polietilene a bassa densità, ovvero LDPE 4 secondo la Decisione 129/97/CE.

Come etichettare un imballaggio costituito da polipropilene orientato?

Ultima modifica il 03/06/2021

Gli imballaggi in polipropilene orientato sono identificati con la stessa codifica del polipropilene, ovvero PP 5 secondo la Decisione 129/97/CE.

Come si identificano le fibre tessili?

Ultima modifica il 03/06/2021

> Se la fibra tessile è costituita da un polimero che viene utilizzato anche per altri scopi oltre alla produzione di fibre, come il poliestere o il polipropilene, si invita a fare riferimento all’Allegato I della Decisione 129/97/CE relativo agli imballaggi in plastica:https://www.etichetta-conai.com/documenti/decisione-129-97-ce/. In questo caso, l’imballaggio è conferibile in

Come identificare un imballaggio costituito da plastica, carta e acciaio?

Ultima modifica il 03/06/2021

Un imballaggio così costituito è un imballaggio composto. Per l’identificazione del materiale, si deve prevedere la C/materiale prevalente + numero associato all’accoppiamento plastica, carta e acciaio. Poiché la decisione 129/97/CE non prevede alcuna numerazione associata a questo accoppiamento, si suggerisce di adottare la numerazione “86”, ovvero la prima numerazione disponibile

Come indentificare un imballaggio accoppiato con la cera, e dove va conferito?

Ultima modifica il 25/03/2021

Qualora l’imballaggio sia realizzato con uno dei materiali di imballaggio (acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, vetro), accoppiato o trattato con un altro materiale, diverso da quelli di imballaggio, come ad esempio la cera, è sempre da considerarsi monomateriale e va conferito nella raccolta del materiale di composizione. Ad esempio, un

Come identificare un imballaggio costituito da polipropilene metallizzato, e dove va conferito?

Ultima modifica il 27/05/2021

Il polipropilene metallizzato è un imballaggio composto poiché è costituito da plastica e alluminio non separabili manualmente. Ai fini dell’identificazione del materiale di imballaggio, sugli imballi composti va applicata la codifica prevista all’Allegato VII della Decisione 129/97 solo laddove il materiale di imballaggio secondario (in questo caso alluminio) superi il

Come etichettare un imballaggio costituito da un polimero espanso?

Ultima modifica il 27/05/2021

I polimeri espansi sono identificati con le stesse codifiche alfanumeriche adottate per i polimeri non espansi, ai sensi della decisione 129/97/CE. Ad esempio, un imballaggio in polistirene espanso è identificato con PS 6; un imballaggio in polietilene ad alta densità espanso è identificato con HDPE 2.