FAQ

Carta

Risultati: 34

Come identificare un imballaggio costituito da plastica, carta e acciaio?

Ultima modifica il 03/06/2021

Un imballaggio così costituito è un imballaggio composto. Per l’identificazione del materiale, si deve prevedere la C/materiale prevalente + numero associato all’accoppiamento plastica, carta e acciaio. Poiché la decisione 129/97/CE non prevede alcuna numerazione associata a questo accoppiamento, si suggerisce di adottare la numerazione “86”, ovvero la prima numerazione disponibile

Qual è la codifica di una scatola da calzatura in cartone teso, fasciata con foglio di carta stampato con inchiostro?

Ultima modifica il 27/05/2021

Se la carta usata per fasciare la scatola è separabile manualmente, ovvero se è progettata per essere separata dall’utente, senza rischi per la sua salute e incolumità, dal corpo principale con il solo utilizzo delle mani e senza dover ricorrere a ulteriori strumenti e utensili, deve necessariamente riportare la codifica

Dove vanno conferiti gli imballaggi composti a prevalenza cellulosica?

Ultima modifica il 27/05/2021

Ferma restando la codifica alfanumerica C/PAP… che identifica univocamente che trattasi di imballaggio composto a prevalenza carta, come da Allegato VII della Decisione 129/97/CE, le ulteriori informazioni sulla raccolta seguono il seguente schema: imballaggi composti (e/o con componenti di diverso materiale non separabili manualmente) a base carta con percentuale della

Gli stampi di cottura dei prodotti da forno sono sottoposti all’obbligo di etichettatura ambientale?

Ultima modifica il 27/05/2021

Se lo stampo di cottura è venduto insieme al prodotto è un imballaggio, quindi è soggetto all’obbligo di etichettatura ambientale.

Che codifica deve riportare un imballaggio per prodotti da salumeria, costituito da un foglio in carta e, adeso a questo, un foglio in plastica che è possibile separare manualmente?

Ultima modifica il 27/05/2021

Se il sistema di imballaggio è stato progettato con componenti destinati a essere separati manualmente, ciascuna di queste deve necessariamente riportare la codifica alfanumerica come da Decisione 129/97/CE e le indicazioni sulla raccolta. In questi casi è consigliato di indicare al consumatore di separare le diverse componenti e di conferirle

Come deve essere etichettato un imballaggio composto costituito a prevalenza carta, con polimeri compostabili (es. PLA)?

Ultima modifica il 27/05/2021

Un imballaggio composto, costituito prevalentemente da carta, con plastica compostabile ha la codifica prevista per i composti a prevalenza carta con plastica, cioè C/PAP81. In questi casi: imballaggio compostabile ai sensi della UNI EN 13432, destinato a prodotti alimentari, e soggetto a residui alimentari consistenti, oppureimballaggio compostabile ai sensi della

Come va etichettato un imballaggio composto a prevalenza plastica, costituito da PET (tra i due è il polimero prevalente in peso), LDPE e carta?

Ultima modifica il 27/05/2021

Un pack così costituito è un imballaggio composto a base plastica con carta (la prevalenza del materiale in questo caso deve tenere conto della somma dei due polimeri, che è > 50% del peso totale del pack). Per l’identificazione del materiale, si deve prevedere la C/polimero prevalente + numero associato

Come va etichettato un imballaggio composto (e/o con componenti non separabili manualmente di diverso materiale) a base carta destinato al consumatore finale?

Ultima modifica il 27/05/2021

Ferma restando la codifica alfanumerica C/PAP… che identifica univocamente che trattasi di imballaggio composto a prevalenza carta, come da Allegato VII della Decisione 129/97/CE, le ulteriori informazioni sulla raccolta seguono il seguente schema: imballaggi composti (e/o con componenti di diverso materiale non separabili manualmente) a base carta con percentuale della

Cosa va indicato su un film poliaccoppiato a prevalenza carta con plastica?

Ultima modifica il 27/05/2021

Un film poliaccoppiato a prevalenza carta con plastica ha codifica C/PAP 81. Le ulteriori informazioni sulla raccolta seguono il seguente schema: imballaggi composti (e/o con componenti di diverso materiale non separabili manualmente) a base carta con percentuale della frazione cellulosica compresa tra il 60 e il 95% del peso complessivo

Nei rotoli di bobine di carta è obbligatorio apporre l’etichetta ambientale?

Ultima modifica il 27/05/2021

Si, tutti gli imballaggi sono sottoposti all’obbligo di etichettatura. La norma non esclude gli imballaggi neutri e/o a peso variabile dall’obbligo. Tuttavia, per alcune di queste casistiche sono state rilevati importanti limiti tecnologici che potrebbero non consentire l’apposizione fisica dell’etichettatura ambientale sul packaging. A tal proposito, nella nota di chiarimenti