FAQ

Posizione

Risultati: 4

E’ possibile far ricorso ad un asterisco che rimanda ad un’altra area dell’etichetta dove si riporta una parte delle informazioni?

Ultima modifica il 01/03/2021

La norma prevede che tutti gli imballaggi siano opportunamente ed adeguatamente etichettati. Questo significa che l’etichetta può presentarsi nella forma e nei modi che l’azienda ritiene più idonei e utili per veicolare le informazioni obbligatorie secondo la normativa vigente. Ciascuna azienda ha dunque la facoltà di comunicarle con modalità grafiche

Nel caso di alveari, separatori in cartoncino teso 100% riciclato, quali sono gli obblighi di etichettatura se destinati al B2B?

Ultima modifica il 26/05/2021

Ai sensi del decreto legislativo del 3 settembre 2020, tutti gli imballaggi sono sottoposti all’obbligo di etichettatura. Gli imballaggi destinati al B2B devono obbligatoriamente ripotare la codifica dei materiali di composizione in conformità alla Decisione 129/97/CE. Tutte le altre informazioni sono volontariamente applicabili. Nel caso di imballaggi in carta, cartoncino,

Quali sono le modalità utilizzabili per la comunicazione dell’etichettatura ambientale (simboli, testo, QR Code, ecc..)?

Ultima modifica il 26/05/2021

Il testo di legge indica esplicitamente che su tutti gli imballaggi (B2B e B2C) siano riportate le identificazioni dei materiali mediante la decisione 129/97/CE. Gli imballaggi destinati ai consumatori finali devono inoltre prevedere le indicazioni sul corretto conferimento in raccolta. CONAI suggerisce di indicare chiaramente la famiglia di materiale prevalente

Il produttore è tenuto a seguire uno stile grafico per l’etichettatura ambientale?

Ultima modifica il 14/02/2021

Chi si occupa della grafica e della forma dell’etichettatura ambientale ha libertà di scelta sullo stile grafico, sulla forma e sui colori dell’etichettatura ambientale: la norma non dispone formule precise ma raccomanda che gli imballaggi siano opportunamente etichettati, con una visione volta al raggiungimento dell’obiettivo. Ovviamente si presuppone che, oltre