FAQ

Alcune aziende potrebbero trovarsi, eccezionalmente, in situazioni temporanee in cui il processo produttivo di uno stesso imballaggio possa prevedere l’utilizzo di materiali/polimeri differenti. Questo può succedere, ad esempio, in situazioni in cui l’azienda porti avanti progetti di cambio di materiale o polimero per la riprogettazione dell’imballaggio (es. per favorirne una maggiore riciclabilità), oppure qualora si trovi a passare a un altro materiale/polimero in caso di indisponibilità di materie prime sul mercato. In questi casi, risulterebbe molto complicato e oneroso modificare la grafica degli imballaggi, e quindi le informazioni da etichettatura ambientale. Come è opportuno comportarsi in questi casi per non rischiare di veicolare informazioni errate al cliente/consumatore finale?

Si consiglia, in casi come questi, di utilizzare canali digitali per illustrare ai clienti e/o al consumatore finale la particolare situazione, e per informarli correttamente riguardo alle alternative possibili di materiali/polimeri di composizione dell’imballaggio e del corretto conferimento dello stesso.

Ultima modifica il 22/11/2022

Chi, cosa e quando
Modalità